Esclusivamente calcistico

Verratti, il centrocampista del Pescara più richiesto

Il miglior calciatore della serie B

Uno dei protagonisti della recente promozione in serie A del Pescara di Zeman è indubbiamente Marco Verratti, recentemente premiato come miglior centrocampista centrale per i Top 11 della serie Bwin e vera e propria rivelazione del campionato cadetto in corso. Il giovane talento, classe 1992, ha seguito tutta la trafila nelle giovanili del Pescara, ma quest’anno è letteralmente esploso grazie anche alla fiducia accordatagli da Zeman. Il tecnico boemo ha trasformato Verratti da trequartista a regista davanti alla difesa e il giocatore, con trenta presenze collezionate, si è rivelato fondamentale per la promozione, grazie a una tecnica e a una visione di gioco che l’hanno già fatto paragonare ad Andrea Pirlo.

Una stagione ad alto livello ha permesso a Verratti di salire subito alla ribalta e di diventare un pezzo pregiato del prossimo mercato, tanto che le squadre più blasonate si sono già fatte vive con il Pescara, per quanto sia la Juventus, che sta cercando un vice Pirlo, la società che sembra essersi mossa prima di tutte per accaparrarsi le prestazioni del giocatore. È stato lo stesso centrocampista pescarese a confermare la trattativa, oltretutto senza nascondere la sua volontà di giocare con la maglia bianconera, per imparare proprio da Pirlo, ma esprimendo anche la volontà di restare a Pescara ancora un anno per fare esperienza in serie A.

Intanto la favola di Verratti sembra non volersi fermare e dopo la promozione in serie A e il premio come miglior centrocampista è arrivata anche la convocazione di Prandelli, che anticipa la selezione finale in vista dei prossimi Europei. Dopo essere stato convocato nella Nazionale Under 20 e in quella Under 21 il centrocampista è l’unico giocatore di serie B, insieme ad Angelo Ogbonna del Torino, ad aver ricevuto la chiamata per la Nazionale Maggiore. Verratti ha dichiarato di non volersi fare illusioni perché risulta improbabile che possa fare parte dei 23 azzurri che andranno agli Europei, ma intanto è arrivata da Prandelli una consacrazione che pone il giocatore fra i più interessanti in circolazione, senza considerare che al giovane è stata data la possibilità di allenarsi con campioni da cui può imparare molto.



Lascia un Commento

*