Esclusivamente calcistico

Simona Sodini: la bellezza unita al calcio

Simona Sodini: la bellezza unita al calcio

La bandiera del Torino calcio ha appena superato i 100 gol in maglia granata

Bella e letale potrebbero essere gli aggettivi perfetti per descrivere Simona Sodini, classe 82, una vera e propria icona del calcio femminile italiano e storica bandiera del Torino calcio.

Sodini scopre la passione per il calcio fin da giovanissima: a cinque anni scalda già il suo potente sinistro nelle partite dell’oratorio della sua città natale, Sassari. Dopo le prime esperienze nel vivaio delle giovanili del Torres, si fa notare grazie alla sua grinta e alle sue prestazioni e si conquista un posto in serie B nelle fila del Nuoro, dove rimarrà per tutta la stagione 1998/99.

L’anno successivo Simona Sodini approda subito in serie A nella squadra femminile del Milan. Ed è subito successo. 19 presenze stagionali e 9 reti sono il bottino personale di Simona, che contribuisce così in maniera determinante alla conquista dello scudetto e della Supercoppa italiana da parte della società rossonera.

Ottime prestazioni anche nella stagione 1999/2000, quando la Sodini torna a rivestire la maglia del Nuoro neopromossa in serie A, collezionando 26 presenze e segnando 7 reti. Poi ancora serie A l’anno successivo, prima nelle fila del Foroni Verona e poi nell’Atletico Oristano. Qui Simona Sodini rimarrà dal Dicembre del 2000 al 2002 collezionando 44 presenze e 15 reti.

Dalla stagione 2002/03 è in forza al Torino e continua a segnare a raffica: ben 26 le reti segnate dalla Sodini fino al 2005 con la maglia granata. La pioggia di gol vale a Simona anche la conquista della nazionale: la Sodini ha fatto parte delle varie nazionali under 15-17-18-20 e 21 e vanta diverse presenze nella nazionale maggiore, con la quale ha esordito a soli 18 anni.

Dopo due brevi parentesi nelle fila del Bojano Monti del Matese e all’Oristano, Simona torna a vestire la maglia granata nella stagione 2007/08 continuando a scuotere le reti avversarie: Nel campionato 2008-2009 è stata vice capo cannoniere con 22 reti alle spalle di Patrizia Panico.

La bella Simona con la maglia del Torino ha ormai superato quota 100 gol, ma ha ancora voglia di restare in maglia granata e segnare per i tifosi: “Ormai Torino è la mia casa e se sono rimasta qui è perché mi trovo bene. Sono capitano da 4 anni e ci ho giocato 8 stagioni. Il centesimo gol in maglia granata è stato una bella soddisfazione. Adesso sono 103 in totale”. E sulla poca visibilità del calcio femminile in Italia Simona ha le idee chiare: “Serve più interesse da parte delle società della A maschile e dei media. Sarebbe bello se invece di parlare della farfallina di Belen sul palco di Sanremo per una volta andasse una calciatrice, che racconti un mondo che nessuno conosce”.

 



Lascia un Commento

*