Esclusivamente calcistico

Champions League: Napoli vince, Real stoppato dai russi

Continua il sogno biancoazzurro, Mourinho beffato nel finale

Notte indimenticabile per i tifosi partenopei che vedono il Napoli rimontare lo svantaggio iniziale e vincere per 3 a 1 su un Chelsea che si era fatto illudere dal gol di Mata. In un San Paolo stracolmo la squadra di Mazzarri parte subito forte grazie alla fantasia del Pocho Lavezzi che regala ben due palle gol ai compagni Cavani e Maggio nei primi 20 minuti di gioco. Chech, portiere londinese, è costretto a superarsi due volte per negare il gol al Napoli. Al 27 esimo però arriva la doccia fredda per i tifosi napoletani: Cannavaro sbaglia clamorosamente il tocco su un pallone innocuo a causa di un rimbalzo irregolare, regalando un assist d’oro a Mata che, solo davanti al portiere, non sbaglia. Vantaggio del Chelsea e San Paolo ammutolito.

Il vantaggio acquisito spinge il Chelsea in avanti e chiude il Napoli nelle retrovie; Mata si fa di nuovo pericoloso al 30 esimo con un grande sinistro e David Luiz spreca l’occasione del raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo.  Al Napoli serve una scossa ed è a questo punto che i fuoriclasse partenopei prendono in mano la partita; al 38 esimo Cavani ruba palla e si libera sulla sinistra servendo Lavezzi che da 20 metri scarica un poderoso destro che si infila alle spalle del portiere londinese, il San Paolo esplode e il Napoli è di nuovo in partita. Il tifo napoletano è veramente scatenato e gli uomini di Mazzarri continuano a spingere cercando il raddoppio che arriva puntuale nei minuti di recupero. Cross dalla destra di Maggio che trova sul secondo palo Cavani che insacca il gol del vantaggio del Napoli, 2 a 1 e squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa il Chelsea fa più possesso palla e cerca di impostare il gioco con più continuità, il Napoli si difende pronto a ripartire in contropiede grazie alla velocità del suo trio delle meraviglie. Il Pocho spreca la palla del tris al 55 esimo, e Aronica poco dopo salva il risultato stoppando una pericolosa iniziativa di Drogba.  Al 65 esimo Lavezzi completa la rimonta napoletana con una doppietta personale scaturita da un’iniziativa del solito Cavani. Finisce 3 a 1 con il Napoli che può guardare alla sfida di Londra con più serenità.

Si ferma invece la striscia di vittorie del Real Madrid che non va oltre l’1 a 1 contro un CSKA aiutato molto dal fattore casa. I russi cercano di sfruttare da subito le inusuali condizioni climatiche sfruttando nei primi minuti la velocità della coppia d’attacco Doumbia-Musa che non riesce però ad essere incisiva sottorete. Al 28 esimo il Real sfrutta un erroraccio difensivo dei russi per passare in vantaggio con Cristiano Ronaldo, che segna con un bel diagonale sinistro. Le condizioni avverse segnano però la prestazione degli uomini di Mourinho che non riescono ad essere cinici quanto basta per chiudere definitivamente la partita.

Al 51 esimo Callejon spreca una ottima occasione da rete su assist di Ronaldo, mentre poco dopo è il portiere del CSKA a negargli la rete del possibile raddoppio. Ronaldo si rifà pericoloso ancora al 77 esimo ma Chepchugov è abilissimo a negargli il gol, e ancora all’84 esimo. Quando ormai la partita sembra finita però arriva la beffa:  il Real già con la testa negli spogliatoi concede spazio al CSKA che pareggia con un colpo di testa di Wernbloom. 1 a 1 il risultato finale, al ritorno a Madrid al Real basterà uno 0 a 0 per passare il turno.



Lascia un Commento

*