Esclusivamente calcistico

Euro 2012: dopo la sconfitta con la Russia chi schiererà Prandelli per la partita d’esordio?

La possibile formazione della nazionale italiana per lo scontro con la Spagna

L’Italia di Cesare Prandelli, archiviata la brutta sconfitta di Zurigo contro la Russia, guarda avanti e pensa già alla prima partita della fase a gironi di Euro 2012, contro le temibili Furie Rosse di Vicente del Bosque.

La pessima prestazione degli Azzurri contro la non irresistibile Russia di Advocaat e le tre reti incassate in maniera decisamente non impeccabile hanno posto il tecnico Prandelli di fronte a vari problemi, difficilmente risolvibili a pochi giorni dall’inizio della competizione europea.

Sicuramente il calendario non è stato amico degli Azzurri, che affronteranno subito i detentori del trofeo in una partita che si preannuncia estremamente complicata.

L’infortunio imprevisto di Andrea Barzagli ha poi colpito duramente una squadra già in difficoltà. Il difensore della Juventus non ci sarà sicuramente contro la “Roja” e resta da vedere se riuscirà a recuperare per gli incontri con Croazia e Repubblica d’Irlanda: la convocazione in extremis del cagliaritano Davide Astori – già a Cracovia – fa propendere per un cambio tra i ventitré membri della rosa. Il termine ultimo per prendere una decisione sarà venerdì, alla vigilia della sfida con la Spagna: Prandelli spera di recuperare Barzagli, Astori si allena già col gruppo per sperare di essere inserito nella lista.

Oltre alle difficoltà tecniche, si fa sentire sempre più forte la pressione mediatica sulla nazionale italiana: il calcio del Belpaese è travolto dallo scandalo del Calcioscommesse, e la vicenda si sta allargando ogni giorno di più, coinvolgendo personalità di primo piano.

Dopo l’esclusione dalla rosa del genoano Domenico Criscito, indagato dalla Procura di Cremona, l’inchiesta si è allargata e ha coinvolto anche l’altro azzurro Leonardo Bonucci. Lo sfogo di Gianluigi Buffon – che avrebbe versato circa un milione e mezzo di euro a una ricevitoria di Parma (dove la percentuale delle vincite sarebbe di un incredibile 80 %) – non ha rasserenato l’ambiente, e molte ombre si stanno addensando anche sul capitano della nazionale.

Di fronte a queste grandi difficoltà tecniche e morali, Cesare Prandelli cercherà di limitare i danni contro la Spagna, tentando di non subire gol e di agire in contropiede.

L’infortunio di Barzagli rende probabile un arretramento in difesa di Daniele De Rossi, che giocherebbe a fianco di Chiellini e Bonucci. Nel centrocampo a cinque elementi troverebbero posto Maggio e Balzaretti sulle fasce, con Marchisio e Nocerino a fianco dell’inossidabile Andrea Pirlo. In attacco, per il posto a fianco di Mario Balotelli, dubbio tra Antonio Cassano (che sembrerebbe favorito) e Totò Di Natale.

In alternativa, Prandelli potrebbe propendere per una formazione più coperta, schierando un 4-3-1-2 e cercando di arginare gli attacchi di Torres e compagni con una difesa a quattro composta dalla coppia centrale Chiellini – Bonucci, affiancati da Balzaretti e Maggio ai lati. Il centrocampo a tre composto da De Rossi, e due tra Pirlo, Montolivo, Marchisio e Thiago Motta dovrebbe filtrare il gioco. Giovinco potrebbe agire da trequartista alle spalle della coppia Balotelli – Cassano, con Di Natale pronto a subentrare a partita in corso.



Lascia un Commento

*