Esclusivamente calcistico

Ottavi di Champions League: buone possibilità per le italiane

Sorteggio agrodolce per le formazioni italiane impegnate a febbraio negli ottavi di finale della Champions League. 
Sulla carta il compito più arduo spetta al Napoli di Mazzarri, che incrocerà il proprio destino con il Chelsea di Villas Boas.

I “Blues” rappresentano infatti per la forza della rosa, e soprattutto per l’esperienza in campo internazionale, un avversario tra i più difficili. Gli uomini del presidente Abramovich, dopo qualche difficoltà di troppo, hanno chiuso il loro girone di qualificazione in testa, superando di una lunghezza il temibile Bayer Leverkusen. La squadra londinese ha deluso ad inizio stagione, specialmente nella Premier League dove si è trovata attardata di ben 10 lunghezze da Manchester City, ma nell’ultimo periodo è parsa in netta ripresa, tanto da sconfiggere la compagine guidata da Roberto Mancini rilanciandosi al terzo posto in classifica. 

Dal canto suo, in questo primo scorcio di stagione il Napoli ha dimostrato di non essere più la squadra bella, ma inesperta dell’anno passato.

La formazione del presidente De Laurentis ha brillato più in coppa che in campionato, estromettendo nientemeno che il Manchester City dalla massima competizione continentale. 
La compagine campana si giocherà di certo tute le carte a disposizione per poter raggiungere uno storico risultato: i quarti di finale. 
La gara di andata avrà luogo il 21 febbraio in un San Paolo, c’è da scommetterci, a dir poco infuocato.



Anche al Milan di Allegri è toccata una squadra inglese, ovvero quell‘Arsenal di Arsene Wenger che, attardato in Premier League (11 punti di distacco dalla capolista), ha dato il meglio di sè proprio nella prima fase di Champions, qualificandosi al primo posto di un girone ostico, ma obiettivamente non impossibile. Per i rossoneri, secondi nel loro girone dietro all’inarrivabile (per il momento) Barcellona, si tratta di una sfida sicuramente alla portata, a patto che riesca ad esprimere il suo miglior calcio. 

La partita di andata si disputerà a San Siro il 15 febbraio; in quell’occasione la formazione del presidente Berlusconi potrebbe contare su un campione in più: quel Carlos Tevez al centro delle attuali insistenti voci di mercato. 

Il compito più facile, almeno stando alle previsioni, toccherà all‘Inter di Claudio Ranieri, che ha pescato l’Olympique Marsiglia dell’ex juventino Didier Deschamps. La squadra francese non ha brillato nel proprio girone, classificandosi al secondo posto alle spalle dell’Arsenal e mettendo in mostra un gioco non certo entusiasmante. I transalpini, poi, sono in grande ritardo nella League 1 francese, dove occupano l’ottava posizione, separati da ben 11 punti dalla capolista Montpellier. 

Al contrario, la formazione nerazzurra, pur avendo avuto un inizio di campionato a dir poco terribile, ha sempre dato il proprio meglio in coppa, vincendo il proprio girone e convincendo per esperienza e personalità.

Gli uomini del presidente Moratti, inoltre, sono in netta ripresa anche in Serie A, dove nelle ultime domeniche sono risaliti in una posizione più consona al blasone della società. 

La gara di andata si disputerà in Francia il 22 febbraio, pertanto la formazione di Ranieri avrà anche il non trascurabile vantaggio di giocare il match decisivo nello stadio di casa.



Lascia un Commento

*