Esclusivamente calcistico

Serie A: giovani talenti e promesse del campionato 2013 2014

Le giovani promesse del campionato di Serie A 2013 2014

L’epopea d’oro in cui il campionato italiano era la Mecca dei più grandi calciatori del globo è ormai solo uno sbiadito ricordo. La crisi economica si rispecchia perfettamente nel mondo del pallone, alle prese con sempre più fantasiose soluzioni di mercato per far quadrare i bilanci. Se in questa situazione il campionato italiano diventa arido in fatto di top player, di contro, e per forza di cose, risulta terreno fertile per le promesse della Serie A che trovano spazio non più soltanto nelle piccole squadre ma anche nei top team. Andiamo a scoprire i giovani talenti della Serie A 2013 2014.

Francesco Bardi, 21 anni del Livorno, è considerato dagli addetti ai lavori come il portiere italiano del futuro. Dopo la grande stagione scorsa a Novara, Bardi prova ad affermarsi anche in Serie A così come è già riuscito a fare nell’Under 21 finalista europea. Di proprietà dell’Inter, ha l’occasione per dimostrare di meritare la porta nerazzurra nel prossimo futuro.

Nicola Murru del Cagliari, a soli 18 anni è già un punto di forza della compagine sarda. Esterno sinistro di grande prospettiva non teme la concorrenza di reparto. Se alle spiccate doti di corsa riuscirà ad unire una maggiore attenzione in fase di marcatura allora un futuro luminoso lo attende.

Bryan Cristante del Milan già in giovane età ha lasciato intravedere i tratti del fuoriclasse. I più grandi club europei hanno messo gli occhi su di lui, Real Madrid in primis, tanto da costringere Galliani a blindarlo ad appena 18. Centrocampista, dalla grande visione di gioco e duttilità, fa parte della prima squadra rossonera e avrà modo di crescere alle spalle di campioni affermati quali De Jong e Montolivo.

Domenico Berardi, 19 anni del Sassuolo, ha una storia originale alle spalle. Notato da un dirigente del Sassuolo durante una partitella tra amici viene immediatamente ingaggiato dalla società nero-verde, e il ragazzo la ripaga con una splendida stagione culminata con la storica promozione in A. Attaccante esterno, ambidestro, fortissimo nell’uno contro uno. Già dalla scorsa stagione i maggiori club lo seguono con interesse.

Marco Benassi a 19 è in cerca di consacrazione a Livorno. Nella sua esperienza all’Inter è riuscito a farsi notare rispondendo sempre positivamente ogni volta in cui è stato chiamato in causa. Dotato di un notevole tiro alla distanza e di una spiccata disciplina tattica, si candida a centrocampista del domani.

Samuele Longo, 21 anni, a Verona cerca la definitiva consacrazione. Punto di forza della primavera dell’Inter di Stramaccioni campione d’Europa, dopo la non esaltante esperienza alle’Espanyol cerca il rilancio nella banda Mandorlini. Sinistro potente, a molti ricorda Vucinic per le movenze.



Lascia un Commento

*