Esclusivamente calcistico

Serie A: il Milan si riprende la vetta. Inter in crisi

Il Milan vince sull’Udinese, mentre i neroazzurri sono battuti dal Novara

Grazie allo stop forzato della Juventus, che non ha giocato a Bologna causa neve, il Milan si riprende momentaneamente la testa della classifica dopo la vittoria di domenica sera contro l’Udinese. Clamorosa sconfitta invece per l’Inter battuta dal Novara 0-1.

Al Friuli i rossoneri, scesi in campo senza gli squalificati Van Bommel e Ibrahimovic, vincono in rimonta per 1-2 in una partita in cui soffrono terribilmente per ben 75 minuti. L’Udinese, infatti, parte bene sfruttando soprattutto le fasce, dove imperversano Isla e Armero. Al 19′Di Natale combina al limite dell’area con Fernandes e calcia con il sinistro, Thiago Silva devia la palla e spiazza un incolpevole Amelia. Dopo il vantaggio i bianconeri sprecano troppo; davvero tante le nette occasioni da rete per raddoppiare che gli uomini di Guidolin falliscono clamorosamente.

L’ingresso di Maxi Lopez nelle file rossonere è la svolta decisiva del match: l’attaccante segna il gol del pareggio al 32esimo ribadendo in rete una respinta di Handanovic. L’argentino è protagonista anche nell’azione del raddoppio: a cinque minuti dal termine l’ex attaccante del Catania si invola sulla destra e serve El Shaarawy, che batte Handanovic sul primo palo. La partita si chiude 2-1 per il Milan. I rossoneri tornano a vincere quindi dopo il ko con la Lazio e il pareggio con il Napoli. Grazie alla vittoria contro l’Udinese i rossoneri conquistano 3 punti e balzano al primo posto a quota 47 punti, +2 sulla Juventus che però ha due partire da recuperare a Parma e a Bologna.

Male invece per l’Inter. I neroazzurri hanno infatti perso in casa contro il Novara. Gli uomini di Ranieri partono bene nel primo tempo e si rendono pericolosi in più di un’occasione con Sneijder. L’Inter rischia  però alla mezz’ora quando il Novara si fa vedere in avanti e Julio Cesar è costretto a un’uscita per togliere un pericoloso pallone dai piedi di Caracciolo. Il primo tempo si chiude 0-0.

Nella ripresa Ranieri aumenta il peso offensivo con Pazzini, ma è il Novara a passare in vantaggio in contropiede, con lancio di Jeda per Caracciolo e magia dell’Airone che beffa Julio Cesar con uno splendido sinistro a giro. Ranieri inserisce anche la terza punta Forlan per tentare di recuperare il risultato ma l’assalto all’area dei piemontesi non produce frutti. Al 34esimo gli ospiti rimangono in 10 per l’espulsione per somma di ammonizioni di Radovanovic. Forte della superiorità numerica l’Inter ci crede e negli ultimi 10 minuti si spinge all’attacco. Ma è tutto inutile: la partita si chiude 1-0.

Per l’Inter si tratta della nona sconfitta in 23 partite (la quarta a San Siro, la seconda consecutiva), in coda ad un periodo nerissimo: tre sconfitte e un solo pareggio nelle ultime quattro gare. La squadra sembra quindi essere in preda a una crisi dura da risolvere. Ha perso contro due delle ultime tre. È a -6 dal terzo posto che vale il preliminare di Champions l’unico obiettivo che sembra ormai perseguibile per i neroazzurri in campionato.



Lascia un Commento