Esclusivamente calcistico

Nicola Leali: il talento della serie B considerato l’erede di Buffon

Il portiere è già di proprietà della Juve, ma è in prestito al Lanciano

La Juventus sembra abbia già trovato colui che proteggerà i suoi pali nel dopo Buffon: si tratta di Nicola Leali, già di proprietà della Vecchia Signora, che attualmente la società torinese ha girato in prestito al Lanciano, squadra marchigiana militante nel campionato cadetto: Leali ha dimostrato di essere già tra i migliori giocatori della serie B.

Calcisticamente è cresciuto nelle giovanili del Brescia dove si è messo in luce per le sue grandi doti fisiche e atletiche: Leali è un portiere moderno, di grossa stazza e agilità. Alto quasi un metro e novanta per ottanta chilogrammi di peso, Leali ha dimostrato di avere un’ottima prontezza di riflessi negli interventi plastici e a terra.

Già dai tempi del Brescia Leali ha stupito tutti, tanto che il suo soprannome divenne ben presto “portiere paratutto“; le più grandi società della nostra serie A si interessarono a lui scatenando una vera e propria asta per il suo acquisto, con la Juventus che ha avuto la meglio sulle contendenti.

Data la sua giovanissima età e un portiere titolare ingombrante come Buffon, la società ha preferito mandarlo in una società più piccola per continuare a crescere e a migliorare, dal momento che le potenzialità sono ben visibili a tutti; Nicola Leali è quindi arrivato al Lanciano, piccola ma promettente realtà marchigiana che milita nel campionato di serie B. Ed è qui che il giovanissimo portiere non ancora ventenne si è definitivamente candidato come successore di Gianluigi Buffon; si è addirittura meritato i titoloni dei quotidiani sportivi dopo la partita che la sua formazione ha pareggiato contro il Crotone, grazie alle parate spettacolari con le quali si è opposto alle incursioni avversarie salvando il risultato.

Da molti, e non da oggi, Nicola Leali è considerato il più forte giocatore in assoluto della serie B di quest’anno: la Juventus e il suo preparatore dei portieri seguono da vicino i progressi di questo calciatore, che per qualche tempo ha avuto anche la possibilità di allenarsi con la squadra bianconera, fianco a fianco con il suo idolo Buffon e con i giocatori bianconeri.

Interpellato sul suo futuro, l’erede di Buffon ha dimostrato di essere un giovane con i piedi per terra, dicendosi felice di quanto finora conquistato e confessando che ovviamente il suo sogno è quello di vestire un giorno la maglia della Juventus, proprietaria del suo cartellino, confermando di non avere fretta e di volere continuare a crescere per essere al meglio quando verrà il momento.

Intanto il giovane portiere ha già fatto esperienza vestendo la maglia azzurra di tutte le nazionali giovanili, seguendo tutta la trafila della cosiddetta “gavetta”.



Lascia un Commento

*