Esclusivamente calcistico

Juventus: gennaio tra arrivi e partenze

Nonostante l’attuale primo posto in classifica in coabitazione con l’Udinese di Francesco Guidolin, la Juventus durante la prossima finestra di mercato prevista per gennaio proverà a rinforzare ulteriormente il suo parco calciatori e contemporaneamente a cedere i giocatori relegati ormai a margine del progetto scudetto dall’allenatore Antonio Conte. 

Numerosissime sono le piste seguite in questi frenetici giorni dai dirigenti di mercato bianconero, così tante che si rischierebbe di fare solo una gran confusione.

Decidiamo pertanto di trattarle in ordine di schieramento tattico sia per quanto riguarda il mercato in entrata che quello in uscita. 

Iniziamo dalla porta: Buffon è tornato ai suoi vecchi ed altissimi standard, ma non potendo durare in eterno sta incentivando la dirigenza bianconera alla ricerca di un suo possibile erede. E’ notizia di pochi giorni fa l’incontro tra le parti juventine e bresciane per trattare il portiere delle rondinelle classe 1993 Nicola Leali, protagonista di una brillantissima stagione nella Serie B italiana.



In difesa la vecchia signora sembra voler prendere sia un centrale difensivo d’esperienza che un esterno sinistro dalla facile corsa. I principali obiettivi per gennaio sarebbero Martin Caceres del Siviglia e Raul Albiol del Real Madrid. Per il primo si tratterebbe di un ritorno in bianconero, per questo motivo il Siviglia non svaluterà il giocatore e pretende per la sua cessione almeno 6 milioni di euro, la Juventus temporeggia portando la sua offerta momentanea a 4 milioni. Discorso diverso invece per Albiol. Il difensore finito ai margini delle merengues che potrebbe arrivare a Torino con la formula del prestito.

A centrocampo dopo il recentissimo “Giù le mani” imposto dal tecnico del Manchester United Alex Ferguson per Antonio Valencia, i bianconeri dovranno necessariamente cambiare obiettivo. Ancora vive le piste che portano al centrocampista del Porto Fernando, per il quale sono stati offerti 7 mln di euro (offerta però superata dal Liverpool con 12) ed all’esterno viola Alessio Cerci. Ci sarebbe inoltre una remota ipotesi di trattativa proprio con la Fiorentina per uno scambio tra Krasic e Vargas.

L’attacco è il reparto che subirà sicuramente i cambiamenti significativi. La Juventus si trova a dover cedere campioni del calibro di Amauri, Toni e Iaquinta. Per i primi due calciatori sono in piedi moltissime trattative in Italia ed all’estero, per Iaquinta negli ultimi giorni si sarebbero fatte avanti due società di bassa classifica: il Cesena ed il Lecce. A riguardo di possibili acquisti, rimane ancora una piccola fiammella di speranza per Carlos Tevez, ma con ogni probabilità gli sforzi economici bianconeri si concentreranno su uno o più di questi giocatori: Facundo Ferreyra del Banfield, Mauricio Pinilla del Palermo, Mattia Destro del Siena o il giovanissimo talento dell’Olhanese Edinho. Per il primo è pronta un’offerta di circa 4 milioni di euro. Destro rimane tra tutti questi il primo obiettivo di mercato, ma il suo arrivo è tutt’altro che scontato così da aver costretto i dirigenti juventini a sondare il terreno rosanero per Pinilla. Edinho invece è una giovane punta brasiliana di 17 anni conteso da diverse squadre in Italia ed in Europa.



Lascia un Commento

*