Esclusivamente calcistico

Calcio Mercato: la decisione del Milan su Tevez e Maxi Lopez

Al Milan la telenovela Tevez, che continua ormai da mesi, sembra essere sulla via del tramonto, mentre si sta sempre più concretizzando l’acquisto di Maxi Lopez. Tevez sembra ormai acqua passata, anche se un suo possibile arrivo al Milan aveva fatto ben sperare Galliani e i tifosi. Visto il suo eccessivo valore di cartellino e vista l’entrata nella trattativa di altre squadra come l’Inter, il tutto è sfumato per lasciare spazio ad altri arrivi.

Tevez rimarrà con molta probabilità al Manchester City fino a fine stagione, quando sarà ceduto al miglior offerente. Ma i contrasti con il mister Mancini non sono destinati a cessare, e quindi un suo reinserimento in squadra sembra, almeno per ora, un’ipotesi remota.

Il Milan pensa quindi al calciomercato in questi ultimi giorni e pensa soprattutto a Maxi Lopez del Catania, che non è forse l’obiettivo su cui Allegri puntava, ma comunque, se riuscirà ad integrarsi bene con la squadra potrà diventarne uno dei punti cardine. L’acquisto di Maxi Lopez sembra ormai certo e il contratto, secondo indiscrezioni, prolungherebbe la sua presenza al Milan fino al 2015. Il centravanti argentino si dice molto contento del cambio di squadra, soprattutto visto il prestigio del suo nuovo club.

Per quanto riguarda Tevez, invece, probabilmente se ne riparlerà a giugno, quando, nel calciomercato estivo, il Milan deciderà come comportarsi e che giocatori cedere. Il primo della lista è sicuramente Pato, rimasto tra i rossoneri pare per volere del presidente, ma sempre meno benvoluto dai tifosi e dal mister. Il papero, per il quale il PSG aveva offerto 25 milioni più bonus, è contento di essere rimasto a Milano, ma dovrà impegnarsi per sfoderare le sue doti migliori e convincere quindi tifosi e squadra di meritare un posto da titolare nel Milan. In questa prima parte di campionato ha mostrato qualche lampo, anche se gli infortuni eccessivi l’hanno costretto a continui stop. La dirigenza rossonera spera comunque che, cedendolo a fine stagione, si riesca ad ottenere qualcosa in più rispetto all’offerta iniziale del PSG. Di certo i proprietari della squadra francese non muteranno le loro intenzioni, ma il valore del papero potrebbe cambiare in seguito alle sue prestazioni nelle prossime partite.



Lascia un Commento